Convivere con il coronavirus

Per le persone anziane affrontare questo periodo particolare del coronavirus è una grande sfida. Per potersi tutelare sono costretti a un ritiro forzato nella vita privata aumentando così il rischio di isolamento e preoccupazioni per la propria esistenza.

Come posso mantenere i miei contatti sociali e assicurarmi il necessario per il mio sostentamento? La linea telefonica nazionale Infoline risponde a tutte le vostre domande.

Raccomandazioni per proteggersi

Chi rientra nel gruppo delle persone più vulnerabili, ossia chi soffre di una patologia pregressa oppure chi è molto avanti con l’età, deve sempre ponderare con attenzione il rischio di contagio quando esce di casa, ad esempio per andare a fare la spesa o per svolgere altre faccende quotidiane. Le persone che devono proteggersi con particolare attenzione dal coronavirus dovrebbero attenersi scrupolosamente alle seguenti raccomandazioni.

Rispettate l’obbligo della mascherina sui mezzi pubblici e aree di attesa e ai settori di accesso dei trasporti pubblici. In tutte le strutture e i locali chiusi accessibili al pubblico vige l’obbligo della mascherina. Tra questi rientrano, ad esempio, i negozi, le banche, le sale cinematografiche e i ristoranti. Alla pagina Mascherine trovate un elenco esaustivo di tutti i luoghi in cui è obbligatorio portare la mascherina.  

Lavatevi regolarmente e accuratamente le mani con il sapone.

Rispettare una distanza di almeno 1,5 metri negli spazi pubblici. Evitare gli assembramenti.

Evitare il più possibile i mezzi di trasporto pubblico. Esistono alternative come il servizio trasporti di Pro Senectute

Evitate gli eventi privati.Rispettate le regole di igiene e di comportamento anche quando incontrate amici o familiari.

L'app SwissCovid per smartphone aiuta a perseguire è quello di ricostruire le catene di infezione. L’uso dell’app è volontario e non è da intendersi come misura di prevenzione contro il rischio di contagio. 

Evitare viaggi non necessari in zone a rischio. L'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP tiene un elenco degli Stati o delle regioni con rischio elevato di contagio. Per le persone che hanno soggiornato in uno Stato o una regione con rischio elevato di contagio ed entrano in Svizzera vige l’obbligo di quarantena.

Così si utilizza una mascherina igienica

Posso badare ai miei nipoti?

Le persone anziane che soffrono di una patologia pregressa, come ad esempio una malattia autoimmune o una malattia cronica delle vie respiratorie, oppure che hanno un sistema immunitario sensibilmente indebolito, così come le persone molto avanti negli anni (grandi anziani che superano gli 80 anni di età) sono particolarmente a rischio. È quindi consigliabile che evitino di occuparsi dei nipoti o pronipoti. Per gli anziani che hanno meno di 80 anni e non hanno patologie pregresse, il rischio in merito alle conseguenze di un’eventuale infezione da coronavirus non è da considerarsi accresciuto. Essi dovrebbero quindi decidere insieme ai famigliari se prendersi cura o meno dei bambini, tenendo sempre presente la salute di tutte le persone coinvolte. In ogni caso, anche all’interno della cerchia famigliare ristretta ci si deve attenere alle norme igieniche e di distanziamento e alle attuali raccomandazioni di comportamento.

Da soli a casa: cosa si può fare?

Se non si esce di casa per preservare la propria salute, bisogna confrontarsi con una serie di problematiche: come posso mantenere i miei contatti sociali e assicurarmi il necessario per il mio sostentamento? Come posso organizzare le mie giornate se trascorro la quasi totalità del tempo in casa? Le nostre organizzazioni di Pro Senectute rispondono a tutte le vostre domande con una linea telefonica nazionale: Infoline.

Come mantenerli vivi e contrastare la solitudine?

Conoscete il principio della catena telefonica? È un ottimo sistema per curare i contatti sociali: aiuta a mantenere vivi i rapporti con gli altri e a combattere la solitudine. Ed è anche un modo per interagire con persone che condividono la vostra stessa situazione.

Stabilite contatti telefonici con i vostri famigliari, i vostri parenti o conoscenti. Sapete come effettuare videochiamate WhatsApp con il vostro smartphone? In questo modo non solo sentirete la voce dei vostri cari, ma potrete anche vederli, e vi sentirete ancora più vicini a loro.

Attraverso piattaforme o forum dedicati, potete confrontarvi con altre persone su temi che vi interessano o di cui vi occupate. Cogliete l’occasione per scambiare opinioni con i vostri interlocutori e per stringere nuovi contatti. 

Come posso fare per procurarmi generi alimentari e tutto ciò di cui ho bisogno?

I servizi pasti a domicilio di Pro Senectute vi consegnano i pasti direttamente a casa. Informatevi al riguardo presso la vostra organizzazione cantonale di Pro Senectute. Provate anche il nostro nuovo servizio pasti a domicilio CasaGusto, contattabile telefonicamente. 

Esistono servizi di consegna online, come LeShop.ch e coop@home, che consegnano beni di prima necessità, portandoli fino alla porta di casa vostra. Attenzione però: vista la situazione attuale, i tempi di consegna sono piuttosto lunghi.

Conoscete già i negozi delle fattorie della vostra zona? Sono meno frequentati e offrono un ricco assortimento di prodotti.

Magari potete chiedere ai vostri famigliari, parenti o vicini di fare qualche acquisto per voi. Su alcuni gruppi Facebook come «AiuTIamoci CV» si raccolgono ogni tipo di segnalazioni, ogni servizio offerto da volontari e volontarie che  si mettono a disposizione, ad esempio per aiutare i vicini. È sufficiente aderire al gruppo e comunicare se si desidera avere o offrire assistenza.

Come posso organizzare la mia quotidianità in casa in modo che sia stimolante e coinvolgente?

Podcast interessanti, un’ampia scelta di audiolibri, la vostra musica preferita, film intramontabili e serie TV appassionanti... potete trovare tutto questo su app e servizi online come Spotify, iTunes (in tedesco) o Netflix (in francese). Anche YouTube offre una grande varietà di video. Attenzione: alcuni di questi servizi sono a pagamento.

Vi piace leggere e divorate un libro dopo l’altro? Attraverso gli shop online di Libreria Casagrande, il Segnalibro oppure Libreria Locarnese potete ordinare i libri che preferite e farveli recapitare a casa. Anche librerie più piccole e biblioteche offrono il servizio di ritiro o di invio a domicilio. Tenete presente che ci potrebbero essere ritardi nelle consegne. La biblioteca di Pro Senectute continua a offrire la possibilità del prestito a distanza.

La nostra rivista «Zeitlupe» (in tedesco) propone tanti giochi enigmistici online per mantenere in esercizio la mente. Anche sul sito della Settimana enigmistica potete trovare giochi divertenti. Buon divertimento!

In un periodo così particolare è ancora più importante mantenere in equilibrio corpo e mente. Con i nostri programmi di esercizi da fare a casa potete tenervi in forma tutti i giorni.

Scoprite se in voi si nasconde un artista. La pittura può avere un effetto rilassante e per di più stimola le vostre capacità fino-motorie. Su Bricofaidate.ch potete trovare un’ampia scelta di prodotti, dal cavalletto ai colori. 

Come passano la giornata i pinguini e gli altri animali? Date un’occhiata alle immagini in tempo reale dello zoo.

Riuscite a cucinare da soli? Allora approfittate del tempo a disposizione per provare nuove ricette, ad esempio quelle di Vaniglia, Benedetta Rossi o di Cuochi d’artificio.   

Servizi online come Duolingo o Babbel vi saranno di aiuto. A seconda dell’offerta possono essere gratuiti o a pagamento. 

Persone particolarmente a rischio in riferimento alla COVID-19

  • Donne in gravidanza
  • Persone anziane con patologie pregresse
  • Persone che soffrono di ipertensione arteriosa
  • Persone con malattie cardiovascolari
  • Diabetici
  • Persone con malattie croniche delle vie respiratorie
  • Malati oncologici
  • Persone immunodepresse a causa di patologie o terapie in corso
  • Persone con obesità di grado III (patologica, IMC ≥ 40 kg/m2)

Siamo a vostra disposizione!

Contattate il centro Pro Senectute a voi più vicino.