Abitare nell’anzianità: vivete come più desiderate

Non esiste un unico modo di abitare nell’anzianità. Abbiamo raccolto informazioni utili sulle diverse possibilità in quest’ambito e se avete in programma di passare a una nuova forma di abitazione saremo lieti di aiutarvi.

Quale forma di abitazione fa per me?

La scelta dell’abitazione è qualcosa di molto personale, e rimane tale anche quando l’età avanza. Per conservare serenità e benessere è importante scegliere la modalità abitativa che meglio si adatta al proprio carattere e alle proprie esigenze. Ed è bene non rimandare troppo le riflessioni sull’argomento, per non farsi cogliere impreparati.

Abbiamo raccolto per voi le informazioni fondamentali sulle diverse forme di abitazione nell’anzianità.

Forme di abitazione individuali nell’anzianità

Perché trasferirvi quando rimarreste volentieri a casa vostra?

Invecchiare tra le amate mura domestiche è una scelta diffusa e caldeggiata da molti anziani. E può anche non porre problemi, a patto che l’abitazione sia di dimensioni adeguate e si possa far conto su opportune prestazioni di sostegno. Per le persone anziane sono ideali gli appartamenti in stabili dotati di ascensore, ben serviti dai mezzi di trasporto pubblici e vicini agli esercizi commerciali.

Bastano poche modifiche architettoniche, come ad esempio un’illuminazione migliore, la posa di maniglie di sostegno o di pavimenti antisdrucciolo, per migliorare notevolmente la sicurezza e la qualità abitativa.

Fate sempre più fatica a salire la scala che porta al piano superiore del vostro appartamento. Desiderate un’abitazione più adatta alle vostre esigenze attuali, ma non volete rinunciare all’indipendenza.

In questo senso, gli appartamenti per anziani offrono una soluzione ideale: sono infatti concepiti su misura per rispondere alle esigenze di questa fascia d’età. I complessi residenziali per anziani raggruppano più unità abitative di questo tipo.

Siete sempre stati contrari all’idea di trasferirvi in un istituto per anziani, ma desiderate godere di un maggior sostegno a livello personale.

Talvolta, l’offerta di base a disposizione di chi risiede in un appartamento per anziani comprende anche l’assistenza in caso di emergenza, le prestazioni mediche e un supporto per la cura della persona. Su richiesta, a seconda dei casi, si può beneficiare anche di altri servizi.

Coabitare nell’anzianità a titolo privato

Siete ancora perfettamente in grado di vivere da soli, ma sentite l’esigenza di maggiori contatti sociali. 

Un’abitazione in comune offre la possibilità di scegliere i propri coinquilini. Ognuno dispone di uno spazio privato, mentre la cucina, il bagno ed eventuali altre stanze comuni vengono condivise. Le persone che scelgono questa forma di coabitazione si sostengono nelle difficoltà e sanno quindi di poter contare sull’aiuto reciproco. Il presupposto affinché la formula funzioni è la partecipazione attiva di tutti i coinquilini.

Un po’ più di compagnia non vi dispiacerebbe, ma pensate che un’abitazione in comune non faccia al caso vostro, perché tenete particolarmente alla pace e alla tranquillità. 

In una comunità domestica ciascuno vive nel proprio appartamento, senza per questo rinunciare a coltivare attivamente i rapporti sociali e a beneficiare del sostegno reciproco.

L’idea della comunità domestica vi sembra molto interessante, ma trovate un tantino monotono il fatto di abitare unicamente con altri anziani.

In una casa intergenerazionale, giovani e anziani, famiglie e persone sole vivono fianco a fianco creando un ambiente stimolante e dinamico. Benché ciascuno disponga di un proprio appartamento, il sostegno reciproco e rapporti amichevoli sono alla base del vivere insieme.

Abitare in strutture organizzate nell’anzianità

Non desiderate più vivere da soli a casa vostra. In fondo, avete passato una vita intera ad occuparvi della vostra abitazione. Anche se non avete bisogno di assistenza, vi farebbe piacere essere sgravati da qualunque obbligo.

In un istituto per anziani usufruite del vitto, del cambio biancheria e del servizio di pulizia della camera. Inoltre la compagnia non manca di certo e non avete bisogno di spostarvi per partecipare alle attività comuni.

Siete stanchi di occuparvi di tutto in prima persona. Avete lavorato duro per tutta la vita, ora è venuto il momento di farvi viziare.

Le residenze per anziani sono una via di mezzo tra i complessi residenziali e gli istituti per anziani. I residenti usufruiscono di un piccolo appartamento privato che fa comunque capo alla struttura centrale; in più, beneficiano di numerosi servizi professionali. Va però sottolineato che un simile livello di comfort può costare parecchio.

Purtroppo non siete più in condizione di vivere una vita indipendente. Man mano che passa il tempo, necessitate sempre più di cure. In una tale situazione preferite vivere in un ambiente protetto, assistiti da personale specializzato.

In una casa di cura beneficiate di un’assistenza costante e di buon livello. I servizi offerti soddisfano ogni vostra esigenza.

Esiste anche la formula dell’appartamento di cura, in cui vivono insieme più anziani bisognosi di assistenza. La gestione della piccola comunità è affidata a un esperto.

Vi sentite a vostro agio nel vostro nuovo appartamento per anziani. Ma cosa accadrebbe se la vostra salute dovesse peggiorare e aveste bisogno di cure? Dovreste trasferirvi e abituarvi di nuovo a un ambiente che non conoscete?

I centri per anziani sono strutture che comprendono diverse forme di abitazione. In questo modo potrete sempre cambiare in funzione delle vostre esigenze, ma senza dover abbandonare il contesto a cui eravate abituati.

Contattateci!

Saremo lieti di consigliarvi circa le diverse forme di abitazione nell’anzianità e di aiutarvi a individuare quella più adatta a voi.

Anziana che preferirebbe trasferirsi in un istituto.

Trasferirsi in un istituto

Ecco tutti gli aspetti che dovete tenere in considerazione in caso di trasferimento in un istituto.

Decidere in qualità di congiunti

La vita è imprevedibile. Se la salute peggiora, ad esempio in seguito a una demenza, spesso gli anziani non sono più in grado di prendere decisioni in autonomia. E voi, in qualità di congiunti, vi preoccupate per il benessere dei vostri cari. Tra le questioni da risolvere vi è anche quella di trovare un’abitazione consona alle mutate esigenze dell’anziano. Ma quali criteri devono orientare questa scelta?

Siamo pronti ad aiutarvi in questo difficile compito. Nell’ambito di un colloquio riservato, i nostri collaboratori appureranno con voi le esigenze specifiche del caso e vi illustreranno le diverse alternative disponibili. Insieme troveremo una soluzione abitativa in grado di soddisfare tutte le parti interessate.