Abitare nell’anzianità

Vivere il più a lungo possibile a casa propria anche in età avanzata è un desiderio di molti. Un’abitazione a misura di anziano deve soddisfare vari presupposti. Vi spieghiamo cosa occorre considerare quando si riflette su questo tema.
Paar im Alter sitzt auf Bank im eigenen Garten

«Siamo contenti di poter invecchiare a casa nostra. E abbiamo fatto tutti gli interventi necessari per essere preparati nel caso in cui dovessimo avere bisogno di assistenza in seguito a una malattia o a un infortunio.»

Abitazioni a misura di anziani

Con l’avanzare dell’età le persone trascorrono sempre più tempo fra le proprie quattro mura. Il luogo e il modo in cui si vive influiscono enormemente sulla qualità della vita, sul benessere e sulla propria soddisfazione, a maggior ragione in età avanzata. Conservare l’autonomia è un’esigenza importante anche per le persone anziane. Affinché il desiderio di vivere in modo indipendente e autonomo in casa propria anche in tarda età possa realizzarsi, occorre riflettere bene e prendere per tempo determinate decisioni.

Oltre alle dimensioni dell’abitazione, anche la sua struttura – che deve essere priva di barriere – rappresenta un fattore fondamentale. Gli spazi devono essere organizzati in modo tale da non presentare ostacoli o rischi per la sicurezza. Assenza di gradini, passaggi di larghezza sufficiente, presenza di corrimano sulle scale: nella nostra lista di controllo trovate informazioni utili sui requisiti che un’abitazione a misura di anziano dovrebbe possedere.

Bastano poche modifiche architettoniche, come ad esempio un’illuminazione migliore, la posa di maniglie di sostegno o di pavimenti antisdrucciolo, per migliorare notevolmente la sicurezza e la qualità abitativa.

servizi offerti da fornitori esterni come Pro Senectute semplificano enormemente la vita. Usufruendo di tutta una serie di prestazioni come servizio spesa, pulizie o pasti a domicilio o di un supporto per la cura e l’assistenza si può vivere a casa propria anche fino a un’età molto avanzata.

La vicinanza a parenti, amici e conoscenti aiuta a mantenere vivi i contatti. Un eventuale trasloco in altra località potrebbe ostacolare la vita sociale, impedendo di coltivare le relazioni instaurate e di scambiarsi visite con i propri famigliari.

La presenza di negozi facilmente raggiungibili e di buoni collegamenti con i mezzi pubblici acquista sempre più importanza con l’avanzare dell’età. E non bisogna trascurare neppure la vicinanza a servizi come banca e ufficio postale, medici e farmacie, nonché caffè e ristoranti.

Forme abitative nell’anzianità

Oggi l’offerta di forme abitative per gli anziani è decisamente variegata: abitazioni per anziani con e senza servizi di assistenza, istituti per anziani, abitazioni intergenerazionali o comunità abitative per anziani. In età avanzata si hanno anche esigenze e aspettative diverse. È quindi fondamentale che le forme abitative a disposizione degli anziani, oggi come in futuro, tengano conto dei desideri e delle richieste individuali e sappiano soddisfarli.

Con questo termine ci si riferisce a una casa o a un appartamento in affitto o di proprietà.

Nell’ambito di questa forma abitativa, diverse persone vivono insieme in un appartamento o in una casa. Ognuno ha la propria stanza o il proprio appartamento, mentre la cucina e il salotto sono condivisi.

All’interno di un immobile vi sono uno o più appartamenti per anziani. Non vengono forniti servizi di assistenza in loco.

Si tratta ad esempio delle residenze per anziani, che forniscono servizi a domicilio e collaborano con strutture di cura.

Un anziano mette a disposizione una parte del proprio alloggio in cambio di aiuto (senza alcun passaggio di denaro) oppure, viceversa, un privato mette a disposizione di una persona bisognosa di cure un locale nel proprio appartamento o nella propria casa.

Rientrano in questa categoria le case di cura, i gruppi abitativi di cura e gli istituti per anziani. Un gruppo abitativo di cura è composto da 7-9 persone bisognose di cure che condividono un appartamento appositamente allestito in cui ricevono la necessaria assistenza. Il trasferimento in un istituto per anziani costringe a prendere importanti decisioni. Noi possiamo darvi una mano e fornirvi utili consigli al riguardo.

Ognuna di queste forme abitative presenta vantaggi e svantaggi. L’essenziale è individuare la soluzione più adatta a seconda della propria situazione personale e delle proprie esigenze. Le nostre valutazioni sulle singole forme abitative possono aiutarvi a prendere una decisione oculata.

Valutazione delle forme abitative

Ordinate la nostra guida «Dove e come abitare nell’anzianità?» in formato cartaceo, disponibile nello shop.

Ordinare la guida

Ristrutturazione o trasloco?

Se ci si rende conto che l’attuale abitazione non è adatta a ospitare una persona anziana, occorre stabilire se ristrutturarla oppure traslocare. Per valutare se sia possibile e auspicabile rimanere nel proprio abituale ambiente domestico e come sia necessario intervenire, bisogna prendere in considerazione diversi fattori. Le riflessioni e le decisioni al riguardo dipendono dalle circostanze e dalle esigenze personali. Che si opti per l’una o per l’altra soluzione, per vivere in un ambiente a misura di anziano si deve tenere conto dei seguenti criteri.

Ambiente interno

Non dovrebbero esserci gradini né dislivelli. Il pavimento deve essere antiscivolo. Le dimensioni ideali della stanza sono di circa 14 m2, mentre le porte dovrebbero avere una larghezza di 80 cm. È importante che il locale sia ben cablato e che ci siano sufficienti prese, incluse le triple.

Per la camera da letto valgono gli stessi criteri previsti per tutte le altre stanze. In più, questo locale deve poter essere adeguatamente oscurato e aerato. La camera da letto dovrebbe trovarsi preferibilmente subito accanto al bagno.

Il bagno e la toilette devono rispondere a standard di sicurezza particolarmente elevati. Gli ambienti devono essere grandi almeno 4 m2 e privi di dislivelli. Pavimento, vasca da bagno e doccia devono essere antiscivolo, anche quando sono bagnati. Bisogna prestare attenzione al pavimento, meglio se chiaro, e all’illuminazione, che deve essere adeguata. Un altro aspetto importante è quello delle rubinetterie: devono essere di semplice utilizzo, come ad esempio il miscelatore a una leva o con la doccetta estraibile.

Gli utensili più usati devono essere collocati a portata di mano. Sarebbe meglio evitare di servirsi di armadietti e mensole difficili da raggiungere. Esistono numerosi mezzi ausiliari che possono agevolare enormemente il lavoro in cucina e la preparazione dei cibi: apribottiglie o apriscatole, taglieri per tenere fermo il cibo, piccoli elettrodomestici, manici universali per pentole e padelle, ausili per afferrare oggetti e basi antisdrucciolo. Anche un rilevatore di fumo garantisce un pizzico di sicurezza in più. È importante che l’illuminazione sia sufficiente, con luce indiretta e chiara. Anche il pavimento dovrebbe essere di colore chiaro, in tinta unita e assolutamente antiscivolo.

In corridoi, scale e ingressi va prestata particolare attenzione agli eventuali pericoli di inciampo. Per ragioni di sicurezza è consigliabile eliminare i tappeti e non collocare mobili nelle zone di passaggio. I corrimani aumentano ulteriormente il livello di sicurezza. Specialmente dove ci sono le scale andrebbero montati su entrambi i lati.

Area esterna

Una posizione centrale, che offre un buon collegamento con i mezzi pubblici e la possibilità di raggiungere in fretta negozi, medici, farmacie, ufficio postale e banche, è un criterio importante di cui tenere conto nella scelta del luogo in cui vivere.

La casa o l’appartamento deve essere comodamente accessibile: non dovrebbero esserci strade o tratti ripidi né scale per raggiungere l’ingresso. Una buona illuminazione delle zone di passaggio nell’area esterna e la presenza di sensori di movimento garantiscono la sicurezza. Le porte pesanti dovrebbero essere dotate di apriporta. Anticamere, porte e disimpegni devono essere sufficientemente ampi e spaziosi. Con un ascensore è possibile spostarsi più agevolmente, evitando scalini e dislivelli.

La seguente lista di controllo vi consente di verificare quali adeguamenti sono necessari alla vostra abitazione, quali sono i criteri che deve soddisfare e su cosa dovete concentrarvi per trovare la soluzione perfetta per voi.

Lista di controllo: adeguare abitazione
Lista di controllo: nuova abitazione

Nella nostra biblioteca potete trovare guide e testi specialistici sul tema «Abitare nell’anzianità».

Spunti bibliografici

Servizi e mezzi ausiliaria domicilio

Pro Senectute vi offre tutta una serie di servizi a domicilio. Con i loro servizi di sostegno e di sgravio, le organizzazioni cantonali di Pro Senectute danno una mano anche ai congiunti che prestano cure e assistenza. Il ventaglio di prestazioni è amplissimo: dall’assistenza domestica al servizio pasti a domicilio, fino ai servizi di accompagnamento e trasporto.

Servizio pasti a domicilio: Con il nostro servizio pasti a domicilio consegniamo a casa vostra più volte a settimana pietanze in linea con i vostri gusti ed esigenze.

Servizio trasporti: Dovete andare dal medico, in ospedale o semplicemente a un appuntamento? Potete rivolgervi al nostro servizio trasporti.

Aiuto domestico: Ci occupiamo delle pulizie, ci facciamo carico della spesa e della preparazione dei pasti, laviamo e stiriamo il bucato, sistemiamo il giardino e vi aiutiamo ad accudire i vostri animali domestici oppure a evadere le piccole incombenze amministrative.

Cura e assistenza: Potete sempre contare sul nostro sostegno per qualsiasi esigenza; cura del corpo, mobilizzazione ed esercizi per la deambulazione, aiuto per vestirsi e spogliarsi, servizio notturno o durante i fine settimana.

Accompagnamento e socialità: Passeggiate e gite, giochi di società, acquisti, accompagnamento per terapie o visite mediche.

Mezzi ausiliari: I mezzi ausiliari offrono un aiuto importante per condurre una vita autonoma nella propria abitazione. Infatti possono alleggerire notevolmente il peso delle varie incombenze quotidiane. Per maggiori informazioni consultate il sito sahb.ch/it oppure rivolgetevi alla vostra organizzazione cantonale di Pro Senectute.

Vendere o acquistare la propria abitazione

Che decidiate di vendere la vostra casa e trasferirvi in un appartamento in affitto oppure che alla vendita faccia immediatamente seguito l’acquisto di una nuova abitazione, una cosa è certa: si tratta di scelte che sollevano altre importanti questioni. Potete trovare consigli e informazioni utili riguardo alla vendita e all’acquisto di immobili sulla piattaforma RaiffeisenCasa, messa a disposizione dal nostro partner di cooperazione Raiffeisen.

Siamo a vostra disposizione!

Contattate il centro Pro Senectute a voi più vicino.