App SwissCovid

L’app SwissCovid per smartphones aiuta a contenere la diffusione del coronavirus. L'applicazione è disponibile per il download gratuito.
L'app SwissCovid aiuta a rintracciare le catene di infezione con il coronavirus.

L'applicazione SwissCovid aiuta nella ricerca dei contatti a rintracciare e interrompere le catene di infezione con il coronavirus.

A cosa serve l’app SwissCovid?

Dal 25 giugno 2020 l’app SwissCovid è disponibile per il download. Abbinata al tracciamento dei nuovi contagi condotto dai Cantoni, contribuisce a interrompere le catene di trasmissione. L’uso dell’app è volontario e gratuito. Più numerosi sono gli utenti che la installano e la utilizzano, più efficace è il contributo che essa può dare al contenimento della diffusione del coronavirus.

Come funziona l’app SwissCovid?

 

  • Installate l’app SwissCovid sul vostro smartphone Apple o Android.
  • Poi non dovrete fare altro che tenere con voi il telefono con la funzione Bluetooth attivata. L’applicazione funziona in background.
  • L’app misura in forma anonima la distanza da altri smartphones e la durata dei contatti.
  • Registra le situazioni in cui si sono verificati contatti stretti (meno di 1,5 m di distanza per più di 15 minuti nell’arco di un giorno): in questo caso, infatti, è possibile che abbia luogo la trasmissione del virus.

E se qualcuno si ammala di COVID-19?

Se un utente dell’app SwissCovid risulta positivo al test del coronavirus, riceve un codice (codice Covid) dalle autorità cantonali. Soltanto con questo codice può attivare la funzione di segnalazione nella propria app. Attraverso di essa, l’app avverte gli altri utenti con i quali la persona in questione aveva avuto contatti stretti durante la fase contagiosa (due giorni prima della comparsa dei sintomi). Con l’immissione del codice, la segnalazione arriva agli utenti automaticamente e in forma anonima.

Chi riceve la segnalazione può contattare la Infoline indicata nell’app e chiarire come dovrà procedere. La sfera privata è comunque sempre tutelata. Se si è ricevuta la segnalazione e si presentano già sintomi della malattia, si dovrebbe restare a casa, evitare il contatto con altre persone e fare l’autovalutazione sul coronavirus o telefonare al medico.

Con questo comportamento solidale, tutti possiamo contribuire a interrompere le catene di infezione.

Ulteriori informazioni sull’app sono disponibili sul sito web dell’UFSP:

Per saperne di più