Raccomandazioni per la protezione contro il coronavirus

Le persone particolarmente a rischio di coronavirus devono considerare attentamente il rischio di infezione quando sono in pubblico e seguire le raccomandazioni importanti.
Le raccomandazioni in materia di protezione contribuiscono alla protezione delle persone particolarmente a rischio da COVID-19.

«Posso badare ai miei nipoti? Posso offrirmi volontario?»
Vi diamo le risposte a queste domande. 

Raccomandazioni per la protezione contro COVID-19

Chi rientra nel gruppo delle persone più vulnerabili, ossia chi soffre di una patologia pregressa oppure chi è molto avanti con l’età, deve sempre ponderare con attenzione il rischio di contagio quando esce di casa, ad esempio per andare a fare la spesa o per svolgere altre faccende quotidiane. Le persone che devono proteggersi con particolare attenzione dal coronavirus dovrebbero attenersi scrupolosamente alle seguenti raccomandazioni.

Rispettate l’obbligo della mascherina sui mezzi pubblici e aree di attesa e ai settori di accesso dei trasporti pubblici. In tutte le strutture e i locali chiusi accessibili al pubblico vige l’obbligo della mascherina. Tra questi rientrano, ad esempio, i negozi, le banche, le sale cinematografiche e i ristoranti. Alla pagina Mascherine trovate un elenco esaustivo di tutti i luoghi in cui è obbligatorio portare la mascherina.  

Lavatevi regolarmente e accuratamente le mani con il sapone.

Rispettare una distanza di almeno 1,5 metri negli spazi pubblici. Evitare gli assembramenti.

Evitare il più possibile i mezzi di trasporto pubblico. Esistono alternative come il servizio trasporti di Pro Senectute

Evitate gli eventi privati.Rispettate le regole di igiene e di comportamento anche quando incontrate amici o familiari.

L'app SwissCovid per smartphone aiuta a perseguire con l’obiettivo di ricostruire le catene di infezione. L’uso dell’app è volontario e non è da intendersi come misura di prevenzione contro il rischio di contagio. 

Evitare viaggi non necessari in zone a rischio. L'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP tiene un elenco degli Stati o delle regioni con rischio elevato di contagio. Per le persone che hanno soggiornato in uno Stato o una regione con rischio elevato di contagio ed entrano in Svizzera vige l’obbligo di quarantena.

Così si utilizza una mascherina igienica

Posso badare ai miei nipoti?

Le persone anziane che soffrono di una patologia pregressa, come ad esempio una malattia autoimmune o una malattia cronica delle vie respiratorie, oppure che hanno un sistema immunitario sensibilmente indebolito, così come le persone molto avanti negli anni sono particolarmente a rischio. È quindi consigliabile che evitino di occuparsi dei nipoti o pronipoti. Per gli anziani che non hanno patologie pregresse, il rischio in merito alle conseguenze di un’eventuale infezione da coronavirus non è da considerarsi accresciuto. Essi dovrebbero quindi decidere insieme ai famigliari se prendersi cura o meno dei bambini, tenendo sempre presente la salute di tutte le persone coinvolte. In ogni caso, anche all’interno della cerchia familiare ristretta ci si deve attenere alle norme igieniche e di distanziamento e alle attuali raccomandazioni di comportamento.

Posso offrirmi volontario?

Il coronavirus continua a rappresentare un enorme pericolo in particolare per i grandi anziani e per le persone anziane con patologie pregresse. Nella discussione sulle raccomandazioni dell’UFSP è stato messo ora maggiormente in risalto il criterio relativo alle condizioni di salute della persona. Il rigido spartiacque dei 65 anni non consentiva di dar conto dell’eterogeneità della terza età e quindi questo approccio è stato ripensato. Pertanto tutte le fasce d’età possono tornare a svolgere attività di volontariato e servizi di assistenza durante la seconda ondata dell’epidemia.

In tale contesto è importante che tutti i volontari adottino le misure necessarie per proteggere se stessi e le persone assistite. Vanno quindi rispettate, come in passato, le seguenti regole: 

  • Annullare gli appuntamenti se si accusano sintomi di malattia. 
  • In base alle condizioni di salute personali, rivalutare continuamente il rischio insito in un possibile contagio. 
  • Durante gli interventi vanno rispettate scrupolosamente le norme igieniche. Occorre indossare la mascherina e rispettare la distanza di sicurezza raccomandata di 1,5 metri. I locali vanno regolarmente arieggiati. 
  • Prima di ogni intervento occorre effettuare una valutazione dei rischi in base alla situazione personale. 

Per Pro Senectute e tutte le altre organizzazioni che lavorano con volontari è importante che durante gli interventi di questi ultimi si compia ogni sforzo per evitare contagi. Per Pro Senectute è fondamentale poter contare sui suoi oltre 18'400 volontarie e volontari per continuare a offrire importanti servizi a tutte le persone anziane che hanno bisogno di supporto già nella normale vita quotidiana, tanto più in questa situazione così particolare determinata dalla Covid-19.

Consigli per gli anziani portatori di apparecchi acustici

Bastone, occhiali, borsa e come se non bastasse anche l’apparecchio acustico. A volte per gli anziani può essere difficile tenere sotto controllo tutte queste cose. E così può capitare facilmente di perdere l’apparecchio acustico mentre si indossa o si toglie la mascherina. Una bella scocciatura, che peraltro si rischia di dover pagare a caro prezzo, nel senso letterale del termine! Per evitare questo inconveniente, vi diamo tre semplici consigli da seguire ogni volta che dovete uscire.

  1. Indossate la mascherina mentre siete ancora in casa, in modo da risparmiarvi questa incombenza una volta usciti. 
  2. Anche se vorreste subito sbarazzarvi della mascherina non appena rientrate in casa, non siate impulsivi: fate le cose con calma, sedetevi e solo a questo punto toglietela.
  3. Dopo averla tolta, controllate sempre che il vostro apparecchio acustico sia ancora posizionato correttamente.

Persone particolarmente a rischio in riferimento alla COVID-19

  • Donne in gravidanza
  • Persone anziane con patologie pregresse
  • Persone che soffrono di ipertensione arteriosa
  • Persone con malattie cardiovascolari
  • Diabetici
  • Persone con malattie croniche delle vie respiratorie
  • Malati oncologici
  • Persone immunodepresse a causa di patologie o terapie in corso
  • Persone con obesità di grado III (patologica, IMC ≥ 40 kg/m2)

Siamo a vostra disposizione!

Contattate il centro Pro Senectute a voi più vicino.